Bando Servizio Veterinario del Canile andato deserto, Bosco (Lega): “Esito prevedibile a fronte di risorse insufficienti”

Bando Servizio Veterinario del Canile andato deserto, Bosco (Lega): “Esito prevedibile a fronte di risorse insufficienti”

Nessuno, neanche l’attuale gestore del servizio veterinario, ha ritenuto congrue le risorse messe a disposizione dal Comune di Bologna. A poco sono valsi i modesti aumenti di risorse e il bando europeo per 2 anni, contromisure messe in campo dall’Amministrazione per scongiurare l’ennesimo bando deserto (stesso esito anche per il precedente bando per la gestione). Il bando per la gestione e le pulizie (lotto 1) ha invece un solo partecipante, un raggruppamento temporaneo d’imprese, che però ancora non sa se la propria offerta sia stata ritenuta ammissibile. Chiederò alla presidente Manca di convocare urgentemente un’udienza conoscitiva nella quale analizzeremo le ragioni dell’ennesimo fallimento. Bologna deve mettersi in testa che i servizi di qualità hanno un costo, pertanto, o si mettono in campo risorse “sostenibili” o a rimetterci saranno gli animali.

Related Posts
UmbertoBosco

Leave a reply