Barriere anticamion in Bolognina, Bosco (LN): “Giunta schizofrenica su sicurezza”

Barriere anticamion in Bolognina, Bosco (LN): “Giunta schizofrenica su sicurezza”

L’idea di estendere le misure a protezione della folla anche a eventi organizzati al di fuori del centro storico ha una sua ratio. Chi organizza attentati ha l’imbarazzo della scelta e ogni luogo di aggregazione è un potenziale bersaglio. Quella che invece appare completamente priva di senso, è l’idea che la dispendiosa istallazione delle barriere anticamion debba essere a carico degli esercenti che già sostengono ingenti costi per l’organizzazione di notti bianche, feste di strada e iniziative simili. Che tale idea provenga dalla stessa Giunta che ha fortemente criticato l’ipotesi che gli esercenti della Bolognina si rivolgano ad agenzie di vigilanza privata a compensazione delle evidenti carenze dimostrate dalle istituzioni, fa assumere alla vicenda i contorni dell’assurdo. Per queste ragioni, ho depositato una domanda d’attualità con la quale chiedo alla Giunta di fare chiarezza. Se la notizia dovesse trovare conferma, diverse iniziative diventerebbero economicamente insostenibili e rischierebbero di saltare, restituendo aree come la Bolognina al degrado dal quale, anche grazie all’impegno di molti esercenti, cerca, con fatica, di uscire.

Umberto Bosco, consigliere Lega Nord, Comune di Bologna

Related Posts
UmbertoBosco

Leave a reply