Canile di Bologna, Bosco (LN): “Caleidos di male in peggio: il cane scomparso, ritrovato ma mai recuperato”

Ha assunto i contorni di un b movie la vicenda relativa a Kenobi, il cane scomparso alcune settimane fa dal canile intercomunale di Bologna e Castel Maggiore (nella cui gestione è subentrata la cooperativa Caleidos). La presunta dinamica secondo la quale il cane fosse stato sottratto nella notte per mano di qualcuno in possesso delle chiavi di un cancello di cui gli stessi gestori non disponevano, appareva poco plausibile. Ora il cane è stato ritrovato ma l’odissea del povero Kenobi non accenna a terminare. Pare infatti che il gestore non sia intenzionato a recuperare l’animale, ritrovato e catturato dal personale del canile di Calderara dov’è tuttora ospitato. Al di là delle valutazioni etiche e politiche, il mancato o tardivo ritardo nel recuperare il cane potrebbe comportare un danno erariale a danno del Comune di Bologna che, oltre ai costi di accalappiamento, dovrà corrispondere alla struttura di Calderara i costi per l’ospitalità. Per queste ragioni, al fine verificare nel dettaglio quanto accaduto, a breve presenterò un’ulteriore interrogazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.