Degrado, Bosco (LN): “Il Comune di Bologna adotti le nuove piattaforme digitali per le segnalazioni del degrado urbano.”

Prendo favorevolmente atto che l’Amministrazione bolognese sta, seppur con scandaloso ritardo, prendendo atto che in città ci sono seri problemi di sicurezza e degrado. La formazione degli agenti della Polizia Municipale e le nuove dotazioni tecnologiche su cui la Giunta vuole investire vanno nella direzione giusta. Approfitto del vento del cambiamento che timidamente ha iniziato a soffiare su Bologna per spingere l’Amministrazione a fare un altro importante passo in avanti. Durante gli anni in cui la Giunta bolognese si appellava alla normativa sulla privacy per giustificare la mancata implementazione di questi servizi, numerose Amministrazioni comunali, anche confinanti, si sono dotate di innovativi sistemi di segnalazione di disservizi, degrado, microcriminalità, reclami e suggerimenti, i più diffusi sono Comuni-chiamo.org e Rilfedeur. Questi servizi fornirebbero agli uffici comunali, servizi di classificazione, mappatura e monitoraggio dei fenomeni di degrado, incrementerebbero il dialogo con i cittadini e, di conseguenza, il loro spirito di partecipazione civica, migliorebbero la percezione di sicurezza e, non per ultimo, responsabilizzerebbero il personale comunale incaricato di gestire le segnalazioni.”
Per queste ragioni abbiamo presentato un OdG che a breve sarà trattato in Commissione sul quale spero la maggioranza dimostri la maturità di cui la città ha urgente bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.