Labàs, Bosco (LN): “il Comune ignora i reati annunciati da Labàs”

Labàs, Bosco (LN): “il Comune ignora i reati annunciati da Labàs”

Come annunciato con largo anticipo sui social network, oggi sono partiti i lavori di “decorazione” dei muri esterni dell’ex-caserma Masini, da anni occupata da Labàs. Esattamente una settimana fa, lunedì 20 marzo, ho annunciato in Consiglio comunale le intenzioni del collettivo per oggi e domani e ho contestualmente presentato un odg per sollecitare il pronto intervento del Comune a tutela della legalità. Il capogruppo del PD, Claudio Mazzanti, si è opposto alla trattazione dell’odg, appellandosi al fatto che Giunta era già al corrente del tutto e che si sarebbe comportata di conseguenza. Le foto che oggi mi sono giunte suggeriscono che il comportamento assunto sembra essere l’inerzia.

Personalmente sono un grande estimatore della street art e ritengo che sia preciso dovere istituzionale tutelare le opere d’arte presenti in città, indipendentemente da come e da chi sono state realizzate. Tra i doveri di un’amministrazione c’è però anche quello di tutelare la legalità. Chi, dotato o meno di talento, si appresta a imbrattare o decorare il muro di qualcun altro, dovrebbe quanto meno farlo di nascosto! A Bologna il senso di impunità è invece così diffuso che gli interessati possono tranquillamente annunciare le proprie intenzioni, certi che nessuno li punirà. Non vedo l’ora di ammirare il lavoro svolto dai writers arrivati in città per l’occasione ma non posso che rammaricarmi per il fatto che la stessa o simile iniziativa si sarebbe potuta organizzare all’insegna della legalità come avvenuto in diverse occasioni, come il ponte di via stalingrado o il mercatino di via albani.

Umberto Bosco
Consigliere Lega Nord – Comune di Bologna

Related Posts
UmbertoBosco

Leave a reply