Sicurezza

  • chiudere il centro di smistamento di clandestini/richiedenti asilo di via Mattei che ha alimentato le fila della criminalità comune e organizzata;
  • chiusura delle aree nomadi e lo sgombero immediato degli insediamenti abusivi;
  • foglio di via per chiunque crei disordini in città con occupazioni, manifestazioni non autorizzate e vandalismi;
  • introduzione di un sistema di videosorveglianza e illuminazione intelligente;
  • tolleranza zero sull’illegalità, Bologna non deve più tollerare sacche di illegalità, in particolare le occupazioni abusive;
  • corsi di autodifesa per soggetti deboli patrocinati dal comune;
  • revisione del Regolamento di Polizia Urbana, priorità a fenomeni di degrado e illegalità rispetto alle multe, i vigili NON siano usati solo per fare cassa.

Welfare

  • ripensare il welfare, Bologna non può accollarsi le emergenze sociali di chiunque venga da fuori città. Non è né accettabile, né sostenibile. Priorità ai bolognesi, intesi come residenti storici;
  • maggiori controlli circa i redditi (non dichiarati) di chi accede a qualsiasi servizio sociale.

Sport

  • bandi per l’assegnazione di spazi comunali alle associazioni sportive in cambio di servizi resi alla cittadinanza (es: corsi di autodifesa e primo soccorso).

Amministrazione e partecipazione

  • l’Amministrazione a portata di smartphone. Sviluppo delle tecnologie digitali a servizio dei cittadini (compilazione della modulistica online);
  • adesione al progetto Ril.Fe.De.Ur (un sistema di segnalazione digitale studiato per i cittadini attraverso il quale segnalare fenomeni di degrado urbano);
  • promozione delle reti di vicinato (social street).

Efficienza

  • per ritagliarsi un po’ di visibilità, spesso gli eletti di alcuni partiti, innescano infinite discussione su questioni che non sono di competenza comunale, un consigliere comunale dovrebbe, invece, concentrarsi sui problemi della città e lasciare ad altri le discussioni sui massimi sistemi o su temi di valenza nazionale (es. dichiarazioni di un ministro, politica estera, ecc.)