Rimozione bici in via orfeo, Bosco (LN): “Si rimuovano solo se di effettivo intralcio. Serve una moratoria finché il Comune non istallerà le rastrelliere necessarie”

Rimozione bici in via orfeo, Bosco (LN): “Si rimuovano solo se di effettivo intralcio. Serve una moratoria finché il Comune non istallerà le rastrelliere necessarie”

“Ieri diversi cittadini del Q.re Santo Stefano si sono svegliati con una spiacevole sorpresa: le loro bici legate ai pali di via orfeo sono state rimosse dalla Municipale. Si è trattato, mi riferiscono, di un intervento massivo, non della chirurgica rimozione di velocipedi che intralciavano il traffico. Se è vero è che qualche ciclista dimostra troppa leggerezza quando individua il palo dove legare la bici e non si preoccupa di verificare se la stessa intralcia il transito di pedoni, carrozzine, sedie a rotelle o altri mezzi, è altrettanto vero che il Comune di Bologna, specie in alcune zone della città, non ha provveduto ad istallare il congruo numero di rastrelliere per dare risposta al crescente utilizzo della bici come mezzo di spostamento urbano. Quando la città sarà capillarmente servita dalle rastrelliere, la tolleranza zero potrà essere applicata, fino ad allora, interventi come quello messo in atto in via Orfeo rischiano di penalizzare proprio i cittadini che, in termini di mobilità, operano le scelte più ecologiche e sostenibili. A questo si aggiunge il costo, per molti insostenibile, di recupero del mezzo rimosso.”

Related Posts
UmbertoBosco

Leave a reply