Rimpasto Giunta, Bosco (LN): “gestione della città subordinata a giochi di potere del PD”

Che ogni tornata elettorale porti con sé un rimescolo delle carte è fisiologico e non mi permetto di sindacare su chi il PD intenda candidare alle politiche. Tuttavia hanno ormai assunto i contorni del grottesco la disinvoltura e l’arroganza con le quali il partito democratico, senza neanche sforzarsi di cercare dei pretesti, pieghi la gestione della città e quindi del suo avvenire alle proprie logiche di spartizione di poltrone, ai contentini e ai risarcimenti per chi è stato trombato o è protetto da un corrente. Arriverà il giorno in cui anche l’elettorato più fedele si stancherà di questo modus operandi e punirà la propria classe dirigente arrivista e sleale e quel giorno potrebbe proprio essere il 4 marzo. Auguro buon lavoro ai nuovi entrati in Giunta e ricordo loro che la fedeltà nei confronti del primo cittadino, storicamente, non premia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.