Santo Stefano, “Servizi sociali penalizzati a vantaggio dei centri sociali”

“Una situazione che va avanti da tempo quella dei servizi sociali al Santo Stefano, ciò nonostante la Giunta ha deciso di smantellare i servizi erogati al Bolognetti per consegnare il quadriportico al Centro Sociale Labàs e ora deve avventurarsi in un’indagine di mercato, dall’esito tutt’altro che scontato, per trovarne nuovi spazi, il tutto mentre OZ, una realtà di indiscusso valore per la città sta chiudendo i battenti. Questo, in sintesi, il drammatico bilancio in termini di servizi erogati ai cittadini. Il merito è in gran parte ascrivibile a Lepore, il più influente (e quindi dannoso) esponente di Giunta. Un atteggiamento emblematico di una sinistra in corto circuito che sacrifica i servizi destinati ai più deboli per foraggiare i prepotenti.”

Provocatori al banchetto “antimoschee”

Oggi ho avuto l’occasione di discutere del progetto di legge “Una firma per vietare le moschee” con diverse persone, compreso un gruppetto di ragazze velate. Alcune discussioni erano piuttosto sterili. altre più costruttive si traducevano in una firma in più. In tutti i casi lo scambio di opinioni e idee è avvenuto nel più civile dei modi. In tutti i casi tranne uno. Quattro ragazzetti di varia origine si sono avvicinati al banchetto e dopo aver sputato sul volantino che gli era stato proposto hanno cominciato a insultare, intimare di sloggiare e minacciare me e i simpatizzanti presenti. Le loro intenzioni erano assolutamente chiare: provocare a oltranza e, alla prima reazione, buttare tutto all’aria e azzuffarsi. Anni di banchetti e alcune aggressioni fisiche mi hanno insegnato a non reagire mai le provocazioni. La tensione però cresceva sempre più e a un certo punto ho pensato “ci siamo…”. Il caso ha voluto che passasse di lì un iscritto che con fredda lucidità ha colto la gravità della situazione e ha allertando la Polizia, la quale è intervenuta in forze con una impressionante rapidità, allontanando i provocatori.
Nessun ferito, nessun danno e da domani si riparte.
A tutela della privacy e dell’incolumità dei presenti ho deciso di sfocare il video e non ho inserito tag.
SE CHI NON C’ERA volesse dimostrare ‪#‎solidarietà‬ agli attivisti presenti e riconoscenza alle forze dell’ordine intervenute, è invitato a ‪#‎taggarsi‬ da solo.
‪#‎rivoglioBologna‬ e la voglio senza prepotenti.

https://www.facebook.com/video.php?v=10207976238076302